FANDOM


È Natale in Canada ("Its' Christmas in Canada" in lingua originale) è il quindicesimo e ultimo episodio della settima stagione di South Park. È andato in onda per la prima volta negli USA il 17 dicembre 2003.

Trama Modifica

Allarme Spoiler!
Spoiler


Questa pagina contiene spoiler sulla serie.

Mentre sta festeggiando l'Hanukkah, la famiglia Broflovski si vede arrivare in casa due canadesi che dicono di essere i coniugi Harry e Elise Gintz, oltre che i veri genitori del figlio adottivo Ike Broflovski (il cui vero nome si scopre essere Peter). I due hanno deciso di riportare Ike nel loro paese in base ad una nuova legge emanata dal nuovo Primo Ministro del Canada, nonostante l'opposizione della famiglia adottiva, a questo punto disperata. I Gintz partono, mentre i Broflovski giurano di combatterli in tribunale.

Purtroppo, la legge canadese non può essere rovesciata dalla corte di South Park, quindi Ike viene affidato ai suoi genitori biologici, devastando Gerald e Sheila e partendo per il Canada il giorno successivo.

Due settimane dopo, Kyle nota che i suoi genitori stanno sempre peggio a causa della mancanza di Ike e cerca quindi di convincere i suoi amici ad aiutarlo, ma i ragazzi hanno altro per la testa. Cartman crede egoisticamente che i regali di Natale siano più importanti, Stan è ossessionato dalle avventure natalizie che potrebbe trascorrere quest'anno e Kenny crede di poter morire di nuovo.

Sulla scia di questi eventi, i cittadini di South Park decidono di fraternizzare con i Broflovski e, nel tentativo di aiutarli a raggiungere il Primo Ministro canadese e convincerlo a permettere ad Ike di tornare in America, donano i propri regali di Natale alla famiglia. Tuttavia, prendendo questa decisione non hanno considerato i loro figli, che restano sconvolti dal pensiero di un Natale senza regali. Cartman è indignato e incolpa Kyle di tutto, ma Kyle ha un'idea su come salvare il Natale: i ragazzi potranno andare in Canada a riprendersi Ike nei pochi giorni prima di Natale, in modo che la gente possa donare i regali ai propri figli. Cartman si calma e accetta, ma promette di fargliela pagare se non dovessero tornare a casa in tempo per Natale.

Così, i ragazzi partono alla volta del Canada con l'aereo del proprietario del City Wok, Tuong Lu Kim. Durante il volo, l'aereo ha un problema meccanico e Kim si addormenta, mandando l'aereo più lontano del previsto senza che se ne accorga. Una volta sveglio, si lancia col paracadute fuori dall'aereo, abbandonando i ragazzi. L'aereo si schianta in Canada e i ragazzi ne escono completamente illesi. In Canada, i ragazzi incontrano molti cittadini canadesi, tra cui Scott, che è "un cretino". Egli odia sia gli americani che i canadesi e giura di impedire ai ragazzi di incontrare il Primo Ministro.

Viaggiando attraverso il Canada percorrendo l'"unica strada", i ragazzi scoprono che il Primo Ministro ha deciso molti cambiamenti, come quello di sostituire i cavalli dei Mountie con delle pecore e vietare ai canadesi della parte francese di bere il vino.

Giunti nella capitale, il quartetto raggiunge il palazzo del Parlamento, dove riescono a convincere la guardia a farli entrare per parlare con il Primo Ministro. Essi scoprono che il politico in questione è una sorta di testa fluttuante. Scott si presenta con i Gintz, e Scott e Kyle chiedono al Primo Ministro chi di loro ha ragione, con Kyle che fa un monologo appassionato e commovente che colpisce i Gintz. Tuttavia, il Primo Ministro è un dittatore brutale e, dopo aver rifiutato di annullare la legge sulle adozioni, vaporizza Kenny con un raggio laser partito dai suoi occhi. Mentre l'essere sghignazza, Stan nota una tenda nell'angolo e la tira, rivelando chi si cela dietro all'ologramma del Primo Ministro: Saddam Hussein, che lo comanda meccanicamente. Dopo aver scoperto la vera identità del Primo Ministro, i canadesi arrestano Saddam e dichiarano nulle tutte le leggi da lui emanate, riportando il tutto alla normalità. I Gintz, toccati dal discorso di Kyle, fanno scegliere ad Ike con chi restare e, ovviamente, Ike sceglie Kyle.

All'improvviso, l'orologio di Cartman emette un bip: è arrivato Natale. Eric accusa Kyle di avergli rovinato il Natale per via del lungo viaggio lontano da casa, ma ha la peggio quando propone di fare rissa per vendicarsi. Infatti, Kyle colpisce Eric con un unico, palesemente debole pugno, e Cartman scoppia a piangere chiamando sua mamma.

Il Mounti chiamato Rick invita i ragazzi a festeggiare il Natale in stile canadese, organizzando una parata che celebra la cattura di Saddam e gli sforzi dei ragazzi per eliminarlo. Ignaro (o inconsapevole di non volerlo realizzare), Stan è l'unico infelice, sospira e afferma che forse l'anno prossimo vivrà qualche avventura natalizia.

Curiosità Modifica

  • Kenny muore per la prima volta dopo la "resurrezione" definitiva alla fine della sesta stagione.
  • È il primo speciale di Natale che non coinvolge Mr. Hankey e l'ultimo episodio attualmente a mostrare Saddam Hussein.
  • Per la seconda volta (la prima risale alla stagione d'esordio) il signor Garrison suggerisce al Sindaco McDaniels di disfarsi di tutti i messicani.