FANDOM


Che palle i genitori, anzi no ("The Wacky Molestation Adventure" in lingua originale) è il sedicesimo episodio della quarta stagione di South Park. È andato in onda per la prima volta negli USA il 13 dicembre 2000 e in Italia il 2 maggio 2003.

Trama Modifica

Allarme Spoiler!
Spoiler


Questa pagina contiene spoiler sulla serie.

I ragazzi propongono a Kyle di andare a vedere il concerto delle "Tope Scatenate". Quando Kyle chiede il permesso ai suoi genitori, essi gli rispondono di no, a meno che non svolga alcuni lavoretti, fra cui riportare la democrazia a Cuba. Dopo aver riportato veramente la democrazia a Cuba, i suoi genitori gli negano lo stesso il permesso di andare al concerto. Arrabbiato, Kyle chiede consiglio a gli amici. Cartman gli consiglia di far arrestare i suoi genitori, dicendo che lo hanno maltrattato. Per una volta, Kyle ascolta Cartman e fa veramente arrestare i suoi genitori, spassandosela poi alla grande. Così, tutti i bambini di South Park decidono di seguire l'esempio di Kyle, accusando gli adulti di averli picchiati fino a quando non rimane un solo adulto in città, dato che sono tutti in galera o si sono trasferiti per paura di essere arrestati.

Qualche giorno dopo arrivano due forestieri, Mark e Linda Cotner, in cerca di un telefono mentre si recavano ad un colloquio. Si fermano nell'officina meccania di Butters e Craig per far riparare la propria auto, ma i ragazzi li informano che l'unico telefono della città si trova nella "Baia del Tesoro". Craig li accompagna, ma arrivato alla linea bianca che divide Smiley Town (così ora si chiama South Park) si rifiuta di procedere e se ne va. Mark e Linda vengono attacati dai bambini dell'asilo, ma si salvano dopo aver riattraversato la linea bianca. Così, i due vengono portati dal nuovo sindaco, Cartman. Dopo aver mostrato agli stranieri i loro mezzi di comunicazione e dopo essere riuscito a schivare una gigantesca palla di sputo, Cartman propone un affare ai due forestieri: essi dovranno portargli un libro, in modo da non far sacrificare un abitante della loro parte di Smiley Town durante la giostra. Mark e Linda si recano così al cimitero John Elway, dove trovano il libro e diversi corpi di bambini, fra cui quello di Kenny.

Nel frattempo, in carcere, i genitori sono obbligati a frequentare un corso su come non maltrattare i propri figli. Nonostante nessuno di loro abbia mai veramente fatto del male ai ragazzi, lo psicologo riesce a convincere tutti che i maltrattamenti sono effettivamente accaduti, ma che la loro memoria ha cancellato questi eventi.

Mark e Linda vengono catturati dai ragazzi della Baia del Tesoro, dove Stan racconta loro la storia del "tanto tempo fa", quando erano in disaccordo su come adorare Colui Che Provvede (ovvero una statua di John Elway che si trova al cimitero). Cartman si nominò direttore della scuola ma Stan e Kyle si nominarono sovraintendenti, così Cartman si nominò sindaco, causando la divisione in due della città e facendo arrabbiare Colui Che Provvede che, per essere placato, vuole in sacrificio un bambino che risiede dalla parte di chi non ha il libro. Mark allora va a prendere il libro per ottenere un vero telefono nella Baia del Tesoro, mentre Linda torna all'officina per vedere lo stato dell'automobile. Una volta arrivata, scopre che Butters ha smontato completamente la macchina e la donna viene catturata da Cartman e i ragazzi di Smiley Town.

Quando Mark porta il libro ai ragazzi e Kyle gli consegna il telefono, Cartman urla a Mark di aver catturato sua moglie, offrendogliela in cambio del libro. Quella sera, all'ora della giostra, Cartman ripropone lo scambio, ma l'ora della giostra arriva. Mentre Mark libera la moglie, Cartman ormai si rassegna e manda Butters a sacrificarsi a Colui Che Provvede. Quando Mark dice ai ragazzi di essere nei guai, Linda lo avverte che lo faranno scomparire con la "parola con la M", Cartman le dà ragione e dice di chiamare la polizia per dire agli agenti che Mark lo ha maltrattato. Scoperto quindi cosa realmente successo a tutti gli adulti della città, Mark fa rendere conto ai bambini di quello che hanno fatto. I ragazzi realizzano le conseguenze delle proprie azioni e danno un telefono a Mark, che chiama la polizia.

Alla fine dell'episodio, tutti i genitori tornano a casa scusandosi con i figli per i maltrattamenti subiti, nonostante non ne siano minimamente colpevoli. Mark e Linda rivelano che Mark ha ottenuto il lavoro e Linda, dopo questa esperienza, si è fatta chiudere le tube.