FANDOM


Tutto sui mormoni ("All About Mormons" in lingua originale) è il dodicesimo episodio della settima stagione di South Park. È andato in onda per la prima volta negli USA il 19 novembre 2003.

Trama Modifica

Allarme Spoiler!
Spoiler


Questa pagina contiene spoiler sulla serie.

Una nuova famiglia si è trasferita a South Park dallo Utah e il loro figlio Gary, un ragazzo apparentemente perfetto (voti alti, molto educato) è finito nella classe dei protagonisti, che lo odiano subito a prima vista. I ragazzi decidono che Stan dovrà dargli un calcio nel sedere, ma la cortesia di Gary porta Stan a non picchiarlo e, anzi, ad accettare il suo invito di cenare con lui e la sua famiglia quella sera.

A casa di Gary, Stan conosce gli Harrison, una famiglia con cinque figli. Dopo cena, gli Harrison fanno numerose attività insieme, come giocare ai giochi di società, suonare degli strumenti e, alla fine, leggono un passaggio dal Libro dei mormoni. Stan è confuso ed incuriosito da ciò, così a casa chiede ai suoi genitori delle delucidazioni in merito alla religione dei mormoni. Randy si infuria, poiché crede che gli Harrison siano dei fanatici religiosi che hanno cercato di fare a Stan il lavaggio del cervello e convertirlo, decidendo così di presentarsi a casa loro per dare un calcio nel sedere al Signor Harrison (ma non prima di esseri assicurato che il Signor Harrison è un bianco). Al contrario però, anche Randy è spiazzato dalla gentilezza della famiglia e decide quindi di convertirsi al mormonismo.

Il giorno dopo, Cartman, Kyle e Kenny prendono in giro crudelmente Stan per avere fatto amicizia con Gary, scherzando sul fatto che ora i due siano "fidanzatini". Quando gli Harrison e Gary arrivano, i tre ragazzi se ne vanno, mentendo sul fatto di dover andare a fare del volontariato al rifugio per i senzatetto.

Nel corso dell'episodio, i personaggi pongono delle domande sulla religione dei mormoni e la storia principale si interrompe per far spazio ad una sotto-storia in cui si narrano gli eventi accaduti a Joseph Smith in merito alla fondazione della religione. Per scopi satirici, la serie devia dai resoconti originali della fondazione del mormonismo, aggiungendo dettagli extra alle storie originariamente lasciate vaghe (ad esempio, il luogo esatto in cui Martin Harris ha smarrito la trascrizione del libro di Lehi datagli da Joseph Smith). Stan è convinto che qualcosa non quadra nella fondazione della religione: egli afferma che Joseph Smith non ha dato alcuna prova al pubblico di aver trovato le tavole d'oro e che sosteneva di aver fatto una traduzione leggermente differente dalla prima, che Martin Harris ha perso.

Stan finisce col gridare ai mormoni che sono ridicoli a credere a tutto questo senza alcuna prova. Gli Harrison sorridono pazientemente e spiegano che si tratta di una questione di fede, ma Stan sostiene che dovrebbe essere una questione di prove. Il ragazzo continua ad accusarli di avere recitato la parte della famiglia perfetta e gentile per tutto il tempo, dicendo che sono riusciti a condizionare persone stupide come suo padre a credere nel mormonismo. Successivamente, la famiglia Marsh sembra allontanarsi dal mormonismo, tornando ad essere cattolici su insistenza di Randy.

La rabbia di Stan non ha turbato molto la famiglia Harrison, ad eccezione di Gary, che affronta Stan e gli altri ragazzi il giorno dopo. Gary afferma che la sua religione non ha bisogno di essere fedele alla realtà, poiché supporta ancora i valori della famiglia. Egli condanna il loro bigottismo e la loro ignoranza, affermando che tutto quello che ha fatto è stato cercare di essere amico di Stan, ma quest'ultimo non è riuscito a guardare oltre la religione di Gary per essergli semplicemente amico. Gary conclude quindi dicendo che Stan ha molta strada da fare e lo manda a quel paese. L'episodio si conclude con Cartman che, con un nuovo rispetto per Gary, dice che Gary è proprio forte.